Certificato di sicurezza per unità da diporto

Il certificato di sicurezza attesta, la conformità dei requisiti minimi di sicurezza alle disposizioni del Regolamento di Attuazione del Codice della Nautica (Decreto n.146 del 29 luglio 2008 – Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), per le unità iscritte al RID (Registro imbarcazioni da diporto).

Il certificato di sicurezza deve essere rinnovato dopo 8 anni dal primo rilascio per le nuove unità marcate CE di categoria di progettazione A e B; e dopo 10 anni per le nuove unità marcate CE di categoria di progettazione C e D.

I successivi rinnovi devono essere effettuati ogni 5 anni. Per quello che attiene le imbarcazioni non marcate CE i certificati di sicurezza avranno sempre una validità di 5 anni.

 In caso di “evento straordinario”, modifiche rilevanti dell’imbarcazione o di certificati scaduti da più di sei mesi, il documento perde validità ed è necessario sottoporlo a convalida.

 

CERTIFICATO DI SICUREZZA

CERTIFICAZIONI NAUTICHE

VISITA INIZIALE PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI  SICUREZZA:

  • Verifica effettuata per la prima iscrizione nei RID su unità da diporto immessa in servizio prima dell’entrata in vigore della Direttiva 94/25/CE (prima del giugno 1998) e pertanto non marcate CE;
  • Verifica effettuata su unità da diporto messa in servizio in un paese comunitario dopo l’entrata in vigore della Direttiva 94/25/CE e pertanto marcata CE, che necessita di immatricolazione italiana una volta avuta la cancellazione dai propri registri nazionali;
  • Verifica effettuata per la re-immatricolazione di unità da diporto precedentemente cancellata;
  • Verifica effettuata su unità da diporto di cui il proprietario rientra in possesso a seguito di ritrovamento post furto; (art. 6 comma 2 D.M. 146/2008) Il proprietario, riacquistato il possesso dell’unità, richiede all’ufficio di iscrizione l’annotazione del rientro in possesso, presentando il verbale di restituzione dell’unità ritrovata. Eseguita l’annotazione, l’ufficio rilascia una nuova licenza di navigazione, previa visita di ricognizione dell’unità da parte di un organismo tecnico notificato ai sensi dell’articolo 10 del codice, ovvero autorizzato ai sensi del decreto legislativo 3 agosto 1998, n. 314, e successive modificazioni.
  • Verifica effettuata su imbarcazioni da diporto contemplate al capo 2 dell’art.4 del D.Lgs. 171 del 18 luglio 2005, con Lh > 10 lunghezza scafo in conformità alla norma UNI EN ISO 8665;
  • Verifica effettuata su unità auto costruite;
  • Verifica effettuata su natanti ai fini di iscrizione “volontaria” al RID.

La visita consiste nella completa ispezione dell’unità, con riferimento allo scafo, all’apparato motore, all’impianto elettrico e alla protezione  antincendio con riferimento alle applicabili prescrizioni tecniche.

 

VISITA DI RINNOVO DEL CERTIFICATO DI SICUREZZA:

  • Verifica effettuata su unità da diporto prima del limite di validità temporale del certificato di Sicurezza ovvero con Certificato di Sicurezza scaduto (entro sei mesi), su richiesta degli aventi titolo (proprietario, armatore, agenzia) La visita consiste nella verifica della permanenza dei requisiti in base ai quali il Certificato di Sicurezza è stato rilasciato.
  • Verifica effettuata su unità da diporto con certificato di Sicurezza già scaduto (da oltre sei mesi) su richiesta degli aventi titolo (proprietario, armatore, agenzia ) con riferimento alla Circolare MINFTRA TRMAR div.5 n. 734 del 17/01/2014, con una visita per la convalida ai sensi dell’art. 50 comma 6 del D.M. 146/2008 osservando le stesse modalità previste per una visita iniziale, segnalando la circostanza alla competente Autorità Marittima o della Navigazione Interna.

VISITA DI CONVALIDA DEL CERTIFICATO DI SICUREZZA:

  • Verifica effettuata nel caso in cui l’unità abbia subito una avaria o un evento straordinario o mutamenti “non essenziali” alle caratteristiche tecniche di costruzione in conformità all’art. 51 comma 3 del DM 146/2008 come previsto nella prima parte del comma 3 art.51 del D.M. n. 146 del 20 luglio 2008;

Richiedi Informazioni

Consulta la nostra pagina dei contatti per maggiori informazioni

Sostituzione Motore delle Imbarcazioni

La sostituzione motore delle imbarcazioni può essere effettuata ma ha dei parametri ben precisi che richiedono diverse certificazioni in base all’aumento di potenza.
Read More