APC – Assessment Post Costruction

la certificazione post costruction, è obbligatoria qualora vengono effettuate delle modifiche strutturali all’imbarcazione dopo la sua costruzione.

In cosa consiste il servizio

Il servizio consiste in una procedura di certificazione successiva alla costruzione (APC – Assessment Post Construction) di unità da diporto (natanti, imbarcazioni e moto d’acqua), prevista dall’art. 8 della Direttiva 2013/53/EU.
Si applica quando una persona fisica o giuridica (diversa dal fabbricante o mandatario) che immette il prodotto sul mercato o lo mette in servizio, si assume la responsabilità  per la conformità del prodotto. Tale persona deve fornire all’Ente di certificazione notificato tutti i dati tecnici e i documenti disponibili per consentire la valutazione di conformità ai requisiti della direttiva. Dopo tale dichiarazione il richiedente potrà apporre una targhetta indicante:

o    la marcatura CE;

o    il numero identificativo CIN (Craft Identification Number)

 

 

Richiedi Informazioni
*

consulta la nostra pagina dei contatti per maggiori informazioni

Variazioni Strutturali per le unità da diporto

Qualsiasi variazioni strutturali per le unità da diporto, avvenuta dopo la sua immatricolazione, deve possedere i parametri che la normativa prevede.

nello specifico, per Unità marcate CE:

tutte le imbarcazioni hanno un documento la “Dichiarazione di Conformità” nel quale vengono inseriti tutti i parametri tecnici che rappresentano i requisiti fondamentali di cui al DLGS 171/2005 prevede e considera l’imbarcazione come una di nuova costruzione, e pertanto deve essere effettuare tutte le procedure dell’ APC per la nuova marcatura Ce. Vedi qui

Questa documentazione può essere prodotta da ANS in quanto ente notificato dalla commissione Europea per la nautica da diporto, basta contattare il numero verde gratuito 800135627 e avete il personale qualificato che sarà a vostra disposizione.

 

Richiedi Informazioni
*

consulta la nostra pagina dei contatti per maggiori informazioni