Variazioni Strutturali per le unità da diporto

Qualsiasi variazioni strutturali per le unità da diporto, avvenuta dopo la sua immatricolazione, deve possedere i parametri che la normativa prevede.

nello specifico, per Unità marcate CE:

tutte le imbarcazioni hanno un documento la “Dichiarazione di Conformità” nel quale vengono inseriti tutti i parametri tecnici che rappresentano i requisiti fondamentali di cui al DLGS 171/2005 prevede e considera l’imbarcazione come una di nuova costruzione, e pertanto deve essere effettuare tutte le procedure dell’ APC per la nuova marcatura Ce. Vedi qui

Questa documentazione può essere prodotta da ANS in quanto ente notificato dalla commissione Europea per la nautica da diporto, basta contattare il numero verde gratuito 800135627 e avete il personale qualificato che sarà a vostra disposizione.

 

Richiedi Informazioni
*

consulta la nostra pagina dei contatti per maggiori informazioni

Sostituzione Motore delle imbarcazioni

la sostituzione motore delle imbarcazioni può essere effettuata ma ha dei parametri ben precisi che richiedono diverse certificazioni in base all’aumento di potenza.

Unità ante Direttiva 94/25/CE iscritte ai RID:

Le imbarcazioni interessate da una rimotorizzazione, che non comporti l’aumento del 15% massimo della potenza motore tale da essere considerata modifica non rilevante, può essere sottoposta a visita di convalida del certificato di sicurezza semprechè i requisiti essenziali di sicurezza previsti siano rispettati e non vengano variati i dati essenziali di omologazione. ANS verifica, sotto la propria responsabilità, che la modifica del motore non abbia comportato variazioni sostanziali alla galleggiabilità ed alla stabilità, nonchè al massimo carico trasportabile, in persone e bagagli, o alla manovrabilità e non siano state apportate modifiche alla struttura dell’imbarcazione, sia per motore entrobordo che fuoribordo, tali da inficiare la sicurezza. Nel caso contrario, l’unità deve essere sottoposta alle procedure previste per una nuova marcatura secondo i dettami dell’art.9 del Dlgs 171/2005 (procedura di valutazione successiva alla costruzione)

Unità ante Direttiva 94/25/CE (natanti ed imbarcazioni):

Per le unità interessate da una rimotorizzazione che comporti l’aumento oltre il 15% massimo della potenza motore, si ritiene che tale modifica abbia conseguenze dirette sui requisiti essenziali di sicurezza, con particolare riferimento alla struttura ed alla stabilità e manovrabilità e che pertanto l’unità debba essere considerata alla stregua di nuova costruzione. Essa dovrà conseguentemente essere sottoposta alle procedure previste per una nuova marcatura CE, secondo i dettami dell’art.9 del Dlgs 171/2005 (procedura di valutazione successiva alla costruzione)

Nel caso dobbiate effettuare la sostituzione motore, conviene contattare degli esperti che possono consigliarvi come procedere per non incorrere in multe salate da parte della guardia costiera nel caso in cui non siate a regola.

Richiedi Informazioni
*

consulta la nostra pagina dei contatti per maggiori informazioni.

Emissioni Acustiche e Gas di Scarico

Il servizio consiste nella certificazione delle emissioni acustiche e dei gas di scarico di moto d’acqua, motori di propulsione installati o destinati ad essere installati su imbarcazioni da diporto ed imbarcazioni da diporto stesse ai sensi della Direttiva 2003/44/CE, ai fini della marcatura CE del prodotto, necessaria per la sua messa in commercio nella Comunità Europea. Le procedure di valutazione variano a seconda della tipologia di emissioni.. Si applica alle unità da diporto destinate alla navigazione di acque marittime ed interne ed a scopi sportivi e ricreativi e senza fini di lucro; si applica inoltre ad unità da diporto utilizzate a fini commerciali quali locazione, noleggio, insegnamento della navigazione da diporto ed appoggio per immersioni subacquee.

Le emissioni acustiche si applicano a:
Unità da diporto con motore di propulsione entrobordo o entrobordo con comando a poppa senza scarico integrato
Unità da diporto con motore di propulsione entrobordo o entrobordo con comando a poppa senza scarico integrato oggetto di una trasformazione rilevante dell’unità e successivamente immesse sul mercato comunitario entro i 5 anni successivi alla trasformazione
Moto d’acqua
Motori fuoribordo e entrobordo con comando a poppa con scarico integrato destinati ad essere installati su unità da diporto
Le emissioni di gas di scarico si applica a:
Motori di propulsione installati o desti

nati ad essere installati su o in unità da diporto o moto d’acqua

per ottenere la certificazione delle emissioni acustiche e dei gas di scarico della propria imbarcazione, non esitate a contattarci dei tecnici preparati sapranno individuare la miglior soluzione per la vostra unità da diporto

Richiedi Informazioni
*

consulta la nostra pagina dei contatti per maggiori informazioni