Aumento del numero di persone trasportabili a bordo di una barca

Aumento del numero di persone trasportabili a bordo di una barca

Aumentare il numero massimo di passeggeri imbarcabili a bordo di una barca è possibile. La materia del numero di persone a bordo viene disciplinata dagli articoli 34 del Codice della Nautica e 60 del regolamento di attuazione del Codice, che ne stabiliscono i criteri a seconda della tipologia di unità. L’aumento dei passeggeri su un’unità da diporto viene stabilito da determinati requisiti a seconda delle visite speciali.

Ecco le opportunità offerte a chi intende aumentare il numero di persone a bordo della propria barca, con le differenze tra imbarcazioni marcate CE, non marcate CE e natanti non marcati CE.

​​Quante persone si possono trasportare in barca? Le unità da diporto marcate CE (natanti e imbarcazioni)​

Per i natanti e le imbarcazioni marcati CE immessi sul mercato dopo il giugno del 1998, il numero delle persone trasportabili è definito dal costruttore e riportato nella dichiarazione di conformità, essenziale ai fini della certificazione delle caratteristiche dell’unità da diporto (numero di persone trasportabili, potenza massima ecc.).

Gli stessi dati sono riportati sulla “targhetta del costruttore”, apposta sullo scafo ed esplicita le caratteristiche tecniche quante persone possono salire a bordo. Per identificare la barca, invece, occorre il CIN (oggi WIN, Watercfrat Identification Number), ovvero il codice univoco della barca rilasciato dal costruttore. Nel Manuale del Proprietario, inoltre, ci sono le dichiarazioni di conformità che permettono di risalire al numero di persone che possono essere trasportate a bordo.

La targhetta del costruttore deve contenere i seguenti dati:

  1. nome, denominazione
  2. commerciale registrata e recapito del fabbricante,
  3. marcatura CE,
  4. categoria di progettazione,
  5. portata massima consigliata dal fabbricante,
  6. numero di persone, raccomandato dal fabbricante, per il cui trasporto l’unità è stata progettata.

Quindi, ogni unità da diporto marcata CE deve avere, fissate sullo scafo e separate fra loro, il numero d’identificazione e la targhetta del costruttore.

Inoltre, tutte le unità da diporto sottoposte alla normativa UE devono essere dotate del manuale del proprietario in una o più lingue che possono facilmente essere comprese dagli utilizzatori finali.

Per le unità marcate CE è necessaria la valutazione post-costruzione o post costruction (APC), ovvero la ricertificazione ai sensi delle direttive europee che avviene tramite valutazione da parte dell’ANS.

Unità da diporto non marcate CE

Le vecchie unità da diporto non marcate CE, imbarcazioni e natanti, venivano omologate tramite certificato di omologazione del prototipo e ogni singolo esemplare prodotto in serie dal costruttore doveva essere munito di dichiarazione di conformità al prototipo. Per questo tipo di natanti il numero massimo di persone trasportabili è riportato su questi documenti tecnici, che vanno quindi tenuti sempre a bordo.

Imbarcazioni non marcate CE

Sulle imbarcazioni non marcate CE è possibile aumentare il numero massimo di passeggeri con la visita occasionale da parte di un ispettore ANS finalizzata alla verifica dell’idoneità alla navigazione nella diversa configurazione di carico e per il rilascio di un nuovo certificato di sicurezza.

Natanti non marcati CE

Anche per i natanti non marcati CE e privi di certificato di omologazione, è necessaria la visita occasionale da parte di un ispettore ANS.

POTREBBE INTERESSARTI: Sostituzione del motore di bordo: cosa cambia con la marcatura CE?

Ai sensi dell’art. 60 del Decreto Ministeriale 146/08 e secondo l’attuale Regolamento di attuazione del Codice della nautica, i natanti possono trasportare un numero limitato di persone a bordo in rapporto alla lunghezza dell’unità.

In particolare:

  • n° 3 persone per unità di lunghezza fino a metri 3,50;
  • n° 4 persone per unità di lunghezza superiore a metri 3,50 e fino a metri 4,50;
  •  n° 5 persone per unità di lunghezza superiore a metri 4,50 e fino a metri 6,00;
  • n° 6 persone per unità di lunghezza superiore a metri 6,00 e fino a metri 7,50;
  • n° 7 persone per unità di lunghezza superiore a metri 7,50 e fino a metri 8,50;
  • n° 9 persone per unità di lunghezza superiore a metri 8,50.

Il trasporto di un numero di persone superiore a quello sopra indicato è possibile solo per i natanti di “serie”, muniti della copia del certificato di omologazione del prototipo e della dichiarazione di conformità in originale del costruttore da cui risulti la superiore capacità di carico. Si può in alternativa procedere effettuando una visita speciale.

Se hai una imbarcazione e vuoi apportare delle modifiche, contattaci.

ANS è un Ente Notificato UE che si occupa di:

✔ Certificati di Sicurezza per imbarcazioni

✔ Certificazioni di Idoneità al noleggio

✔ Certificazioni per le Modifiche rilevanti

Potrai concordare in breve tempo un appuntamento con uno dei nostri esperti

Per maggiori informazioni:

Numero Verde 800.135.627

WhatsApp: +39 08118704365